ACCESSIBILE: PER CATTIVI PAGATORI

Può essere successo che abbia avuto problemi nel rimborsare un prestito in modo tempestivo e appropriato. E può anche essere successo che una banca risponda negativamente a una richiesta di accesso al credito.
Nella fase precedente alla concessione di un prestito, viene valutato il profilo del richiedente, e di essere nella Centrale dei Rischi qualificato come cattivo pagatori c’è una grande possibilità che la pratica finisca respinta. Ma come sapere se siete segnati come cattivo pagatore e come Prestifacile potete trovare soluzioni per questo tipo di problemi che sono così abituali.

Come controllare se è stata segnata come cattivo pagatore nel Crif?

Per verificare il proprio stato, un modo è quello di rivolgersi alla banca dove si è contratto il debito o andare direttamente alla Centrale Rischi della Banca d’Italia, e alle Centrali Rischi private meglio conosciute come SIC, Sistemi di Informazioni Creditizie. La Centrale dei Rischi (CR) è una banca dati che raccoglie informazioni dalle banche e dalle società finanziarie sui prestiti concessi e le garanzie emesse ai loro clienti, sia che si tratti di persone fisiche (famiglie) o giuridiche (società). In nessun caso la Centrale dei Rischi può fornire i dati inseriti da intermediari che non sono membri della CR.
Prima di richiedere questo tipo di rapporto deve prendere in considerazione i seguenti comportamenti, su cui si basano i rapporti che stiamo richiedendo, in primo luogo, se i pagamenti dei prestiti che ha avuto in passato sono stati pagati prima della scadenza delle rate, e se le rate erano domiciliate, è anche importante sapere se i saldi dei conti sono rimasti in positivo o negativo, questo tipo di dati è ciò che fa un cattivo rating al richiedente, dando un risultato negativo quando si richiede un nuovo credito.

Quanto costa sapere se appartiene al gruppo dei "cattivi pagatori"?

Il costo è variabile; ci sono due tipi di casi: nel caso di una richiesta di assistenza per informazioni sul conto Crif il costo sarà di circa 10 euro, se non ci sono informazioni, mentre se è lei a fornire informazioni sul conto per cui stiamo facendo l’indagine il costo si riduce a 4 euro.

Come si può chiedere la riabilitazione di qualcuno segnalando come cattivo pagatore?

La cancellazione dei dati del prestito e del finanziamento avviene automaticamente, e solo il tempo può far sparire un rapporto che ti lascia fuori da questa denominazione, dipende dall’importo dovuto, e dallo stato del prestito:

  • Se il credito è già finalizzato ed è in fase di valutazione ci vogliono sei mesi dalla data richiesta.
  • Se il credito è stato negato, o il credito è stato ritirato, sono 3 mesi dalla data dell’aggiornamento del rifiuto.
  • Per i prestiti regolarmente rimborsati, è di 5 anni, o 60 mesi, dalla data di scadenza effettiva del rapporto di credito, o dal primo aggiornamento del mese successivo a tale data.
  • Se il prestito è stato pagato in ritardo in una o due rate, come cambia 1 anno dopo la richiesta di rettifica dell’estratto conto.
  • Se il prestito è stato pagato in ritardo in più di 3 rate, la regolarizzazione è già di 2 anni, purché in questi 2 anni il pagamento sia regolare e alle date stabilite.
  • I prestiti non pagati (fatti che determinano che il prestito non è stato pagato bene, come arretrati, inadempienze gravi, morosità) comportano un’attesa di 3 anni, o 36 mesi dalla data di scadenza del rapporto o dalla data in cui è stato fornito l’ultimo aggiornamento, e comunque fino ad un massimo di 5 anni dalla data di scadenza del rapporto, come stabilito nel contratto.

Come può accedere a un prestito se è segnata nel Crif come cattivo pagatore?

Se ha bisogno di liquidità immediata, ma è segnato come cattivo pagatore, Prestifacile trova soluzioni che soddisfano il suo problema in tempo record.
Prima di tutto, c’è la cessione del quinto stipendio, o la cessione del quinto della pensione, e un’altra opzione è la cessione di pagamento. In entrambi i tipi di prestiti ciò che cambia è il paradigma del garante per il pagamento del prestito, dove invece di essere il richiedente, la garanzia del pagamento è in chi dà il reddito, questo significa che il prestito a firma singola cessa di essere la persona segnata come cattivo pagatore, e passa alla società che dà la pensione o quella che dà il lavoro. In un prestito a firma singola, il prestito è sostenuto dallo stipendio.
C’è anche un terzo caso in cui il richiedente deve ottenere un garante, dove il garante si impegna a rimborsare le rate nel caso in cui il beneficiario diretto, segnato come cattivo pagatore, non sia in grado di pagare le rispettive rate.

Cessione del quinto per cattivi pagatori

La cessione del quinto è un’ottima opzione per coloro che sono stati segnalati in Crif, a causa della velocità di concessione del prestito, anche perché è una firma unica. Non è il vostro passato che determina l’accessibilità del prestito. Il cambiamento è principalmente nel garante del prestito, che in questo caso diventa l’istituzione che paga la pensione, o l’azienda che ti dà il lavoro, sia essa pubblica, statale o privata.
Questo tipo di prestito è sostenuto dal reddito del richiedente, in questo caso il datore di lavoro sarà chi è responsabile per il rimborso del prestito, trattenendo un massimo di un quinto del suo stipendio o pensione, questo 20% che viene trattenuto dal reddito sarà trasferito mensilmente alla banca.
Questo significa che una persona designata come cattivo pagatore, può ottenere liquidità immediata, senza dover dare espiazioni per la destinazione del prestito. dove la fonte del reddito non può rifiutarsi di concederlo e non deve preoccuparsi di ritardi, a qualsiasi tipo di eventuale problema di rimborso del prestito.

Delegazione di pagamento per cattivi pagatori

Il richiedente può chiedere al suo datore di lavoro una delega di pagamento, in questo caso anche la persona indicata come “cattivi pagatori” dal CRIF può avere accesso ad un prestito. In questo tipo di prestito, il richiedente non può trattenere più di un quinto del suo stipendio, e se si aggiunge ad una cessione del quinto precedente, non si può trattenere più del 40% del suo stipendio. Ecco perché questo tipo di prestito è anche chiamato prestito a doppia quinta sezione.
Prestifacile trova la soluzione ai problemi che può avere per ottenere liquidità immediata, sia che sia segnata come cattivi pagatori, sia che non lo sia. Chiedete un contatto con un consulente, fate il preventivo.

PRESTIFACILE è un marchio commerciale utilizzato da AESSEFIN srl Agente in Attività Finanziaria iscritta al numero A12056 dell’elenco tenuto dall’OAM ed operante su mandato di COFIDIS S.p.A. Capitale Sociale Euro 70.424.734,00 i.v. Iscritta all’Albo Intermediari Finanziari ex 106 TUB al nr. 87. Intermediario assicurativo iscritto alla Sez. D del registro degli Intermediari Assicurativi (RUI) al n. D000203062 Società soggetta a direzione e coordinamento di Banque Fédérative du Crédit Mutuel S.A. – Soggetta alla vigilanza di Banca d’Italia, con sede in 00184 Roma, Via Nazionale n. 91. L’attività è proporre e concludere con la clientela i finanziamenti. I relativi contratti si perfezionano solo con la successiva approvazione di COFIDIS Spa che eroga il finanziamento, al quale resta riservata la valutazione del merito delle operazioni e la loro successiva approvazione.

PRESTIFACILE

PRESTIFACILE è un marchio commerciale utilizzato da AESSEFIN srl Agente in Attività Finanziaria iscritta al numero A12056 dell’elenco tenuto dall’OAM ed operante su mandato di COFIDIS S.p.A. Capitale Sociale Euro 70.424.734,00 i.v. Iscritta all’Albo Intermediari Finanziari ex 106 TUB al nr. 87. Intermediario assicurativo iscritto alla Sez. D del registro degli Intermediari Assicurativi (RUI) al n. D000203062 Società soggetta a direzione e coordinamento di Banque Fédérative du Crédit Mutuel S.A. – Soggetta alla vigilanza di Banca d’Italia, con sede in 00184 Roma, Via Nazionale n. 91. L’attività è proporre e concludere con la clientela i finanziamenti. I relativi contratti si perfezionano solo con la successiva approvazione di COFIDIS Spa che eroga il finanziamento, al quale resta riservata la valutazione del merito delle operazioni e la loro successiva approvazione.

PRESTIFACILE

AESSEFIN srl; Partita IVA: 02418400590
Sede Operativa: Via Cernaia 9 – 20121 Milano (MI)
Email: info@prestifacile.net | Telefono: 0280887687
Copyright © 2020 - 2021